TORNA ALLA GRANDE IL FRANCONE CON GLI ITALIANI DELLA PISTA

Redazione

E’ stato un ritorno in grande stile, dopo il periodo delicato a causa del Covid, quello vissuto dal GS Francone, presieduto da Giacomino Martinetto. Sul velodromo di San Francesco al Campo nel Canavese, si sono infatti disputati i Campionati Italiani di ciclismo su pista. Tre giornate di gare appassionanti, che hanno visto in lizza i migliori specialisti della disciplina. In campo femminile dominio assoluto di Martina Fidanza che ha incassato ben sei titoli nazionali, seguita dalla neo campionessa europea Rachele Barbieri, forte di quattro maglie tricolori. Bene anche Martina Alzini con tre medaglie d’oro. Più equilibrato il settore maschile con l’attesissimo pluri campione Elia Viviani, che ha ulteriormente incrementato il suo straordinario palmarès con altre due maglie biancorossoverdi. Lo ha emulato Daniele Napolitano, lo sprinter torinese che da qualche tempo vive proprio a San Francesco al Campo, e che ha dominato a sorpresa, ma con pieno merito, la velocità individuale e a squadre. E ora le porte per una maglia azzurra in prospettiva mondiale, sono spalancate. Ma positive, sempre in chiave regionale, sono risultate anche le prestazioni di Matilde Vitillo e Mattia Viel. La stakanovista astigiana, manco il tempo di smaltire i fusi orari al rientro dagli USA, che è immediatamente salita sul tondino del Francone, centrando due medaglie di bronzo e una d’argento. Il gassinese, non più professionista su strada e ormai dedito al gravel, al ritorno sulla pista che lo ha visto crescere ciclisticamente ha ottenuto un terzo posto nella velocità a squadre, e sfiorato il bronzo nello scratch, dove si è classificato al quarto posto. Visto l’esito e compatibilmente con gli impegni professionali e nel gravel, non è da escludere che possa in futuro ritagliarsi ulteriori spazi sull’anello del Francone.

Share This Article