QUANDO IL CICLISMO ABBATTE LE FRONTIERE E VA IN SOCCORSO DI CHIEDE AIUTO

Redazione

Andry Buchko, per quattro anni, dal 2005 al 2008,  ha vestito la maglia del Team Overall, allora con la denominazione “Progettociclismo” inanellando anche diversi successi. Conclusa la carriera ciclistica e’ ritornato nella sua Kiev in Ucraina dove tutto’ora e’ bloccato dalla disastrosa guerra che mette a rischio la sua vita e dei suoi cari. Ed e’ cosi’ che ha rivolto un accorato appello alle sue conoscenze ciclistiche in Italia, nello specifico a Massimo Subbrero, attuale coordinatore di Overall, per  portare fuori dall’Ucraina moglie e figli. E cosi’ e’ stato prelevando, dopo un lungo viaggio,  i tre profughi che adesso condividono in serenita’ la casa della famiglia Subbrero a Pasturana, proprio dove il papa’ era di casa negli anni della  sua professione ciclistica e siccome buon sangue non mente Sebastian e Luka si sono subito affidati alla bicicletta.

unnamed unnamed-2

Share This Article