PRESENTATA L’ATTIVITA’ DEL CR PIEMONTE 2024

stampa

 

Il Comitato Regionale Piemonte FCI ha svelato il programma delle selezioni regionali per la stagione 2024.

 

Lunedì 19 febbraio, tramite una riunione on-line che ha coinvolti i rappresentanti di oltre 50 formazioni che tesserano atleti piemontesi, il Presidente Massimo Rosso ha introdotto il gruppo di tecnici che guideranno le varie rappresentative nelle prove riservate ai comitati regionali.

 

Molte le novità che vanno ad integrare il gruppo di tecnici già rodato e confermato. La supervisione generale verrà curata sempre da Francesco Giuliani, che si avvarrà degli altri tecnici con uno spirito di collaborazione tra le varie aree tematiche e discipline.  Le novità stanno nell’introduzione di due nuove figure come punto di riferimento per la strada e per la pista; entrano, infatti, a far parte dell’organico in maniera ufficiale Giampaolo Cheula e Stefano Peiretti. Il primo sarà il punto di riferimento per le rappresentative su strada, seguendo con particolare attenzione sul campo l’attività juniores; per Peiretti, invece, il ruolo di riferimento della pista. A tal proposito è stato confermato il rapporto con Velodromo Francone, centro di riferimento piemontese della pista, dove si terranno 2 giornate di prova gratuita per l’avviamento all’attività, il 20 e 27 marzo, aperte a tutti. A seguire da aprile viene confermato il format vincente degli ultimi anni, con giornate dedicate ai giovanissimi ed attività agonisti sia al mercoledì che al venerdì. La pista di San Francesco al Campo (TO) sarà inoltre importante palcoscenico anche per la strada, con la partenza di tappa del Giro d’Italia.

 

Il settore fuori strada è sempre in mano a Lorenzo Piotti, che ha spiegato i nuovi metodi di assegnazione dei punteggi per le prove Top Class ed il calendario delle gare dove verranno schierate le maglie del CR Piemonte, dando il via fin da subito con le attività di formazione per i nuovi esordienti attraverso un collegiale che si terrà a Torre Canavese (TO) questo weekend, come prova di preparazione sul percorso della gara d’esordio per la mtb.

 

Anche per le categorie su strada si sono tracciati i programmi, con la conferma di numerosi impegni.

 

Per gli junior restano fissi gli obiettivi dei Campionati Italiani di Genova ( con percorso che sconfina in Piemonte) a fine giugno e del Giro della Lunigiana ad inizio settembre, ma si conferma la volontà di ampliare il bagaglio degli atleti con altre esperienze, sia in Italia che all’estero: sicura la partecipazione alla Classique des Alpes in Francia, in fase di valutazione un’altra corsa a tappe in continuità con le esperienze degli scorsi anni fatte in Spagna, oltre alle classiche in Italia dedicate alle rappresentative.

 

Per il gruppo Allievi, sempre guidato da Gian Pietro Campagnaro, si punta alla conferma degli ottimi risultati raccolti nelle scorse stagioni alle classiche italiane, partendo proprio dalla prima gara con la Coppa Cei del 24 marzo fino alla Coppa Diddi di fine stagione. Nel mezzo si conferma un calendario di prestigio, con il Campionato Italiano e la partecipazione internazionale al Tour de l’Ain, entrambi schedulati a luglio.

 

Gli Esordienti verranno visionati da Silvano Sannazzaro nella prima fase di stagione per poi affinare le scelte con il collegiale di giugno, propedeutico ai nazionali che si terranno in Toscana.

 

L’occasione è stata colta anche per fare il punto sulle novità dei regolamenti, dai limiti di atleti al via per ogni formazione all’introduzione del contributo che le società organizzatrici possono richiedere, rimarcando che questa è una facoltà dei singoli organizzatori.

 

In fase di allestimento anche la tappa del Trofeo Rosa, con la prova in programma ad Osasco.

 

 

#crpiemonte #federciclismo #fci #piemonte #ciclismo #ridethechange #comitatoregionale

Share This Article