I FRATELLI PERUZZO PROTAGONISTI DEI REGIONALI DI CICLOCROSS TRA ACQUA E FANGO

Redazione

Una giornata tipicamente fiamminga, umida e uggiosa per effetto di quarantotto ore di pioggia battente, che ha caratterizzato un percorso richiedente grandi acrobazie per destreggiarsi dentro a fango e acqua, ha messo a dura prova i numerosi partecipanti al Campionato Regionale Piemontese di ciclocross, disputato a Rocca Canavese e organizzato dalla Cicli Matergia-Brunero. Protagonisti assoluti i fratelli novaresi di Cameri Andrea e Giulio Peruzzo, che si sono laureati campioni piemontesi rispettivamente nelle categorie open e juniores. In particolare Andrea Peruzzo si è reso autore di una palpitante gara di chiusura a base di sorpassi e contro sorpassi con l’astigiano Andrea Conti, che alla fine si è imposto in volata davanti al novarese, ma senza poter fregiarsi del titolo, in quanto portacolori di un team friulano di Buja, località del professionista Alessandro De Marchi. Nelle altre categorie le maglie in palio sono andate invece a Katia Moro nelle elite, Cecilia Vergano junior, Serena Bassignana allieve, Paolo Marangon vincitore dell’appassionante sfida con Emanuele Savio negli allievi uno, Pietro Pernigotti al terzo successo stagionale su altrettante gare disputate negli allievi due, Giulia Vallone e Lorenzo Favero esordienti due. Tutti gli atleti sono stati premiati e applauditi dal vice presidente del Comitato Regionale Piemontese della FCI Pierfranco Gugliermetti, dal presidente provinciale torinese Ivano Leone e dai tecnici di settore Luca Olivieri e Fabio Pernigotti. Da notare infine, l’intervento alla manifestazione anche del consigliere nazionale Gianni Vietri e dell’ex vice presidente nazionale della FCI Rocco Marchegiano.

Share This Article